Microsoft al lavoro su una piattaforma che insegna ai droni come evitare gli ostacoli
15 febbraio 2017
Cyberbullismo – 0 in condotta
16 febbraio 2017

Cosa aspettarsi per il futuro della connettività? Secondo Qualcomm le parole d’ordine principali saranno interoperabilità ed efficienza, obiettivi che verranno raggiunti grazie ai nuovi standard che permetteranno di collegare un elevato

numero di dispositivi con consumi energetici sempre più ridotti. Lato Wi-Fi ci sarà il protocollo 802.11ax, di cui la compagnia ha già annunciato i primi chip con i prodotti che arriveranno entro fine 2017, mentre sul piano delle connessioni di rete avremo il 5G, la base fondante di molte tecnologie che nasceranno nei prossimi anni.

Il 5G sarà probabilmente l’argomento cardine dell’intero Mobile World Congress, l’evento che si tiene ogni anno a Barcellona e che traccia le basi dell’evoluzione futura della categoria mobile. Proprio per verificarne in anticipo l’impatto nelle economie globali Qualcomm ha commissionato un sondaggio a IHS Markit, PSB e al Berkeley Research Group in cui è stato chiesto a diverse tipologie di operatori del settore e utenti esperti cosa aspettarsi dalla nuova tecnologia. Al sondaggio hanno risposto 3.588 esponenti suddivisi in sette paesi, di cui tre europei: Germania, Francia e Regno Unito.

L’industria si aspetta un impatto devastante per il 5G: dal 2022 al 2035 sul piano economico ci saranno benefici del valore di 12 trilioni di dollari, calcolati in base alla crescita di fatturato legata a beni e servizi resi possibili o abilitati grazie al 5G. Le nuove reti coinvolgeranno 22 milioni di posizioni lavorative in tutto il mondo (non necessariamente nuove assunzioni) e non solamente settori tecnologici specifici, quindi verranno intese come un elemento trasversale capace di offrire vantaggi non solamente in ambito telecomunicazioni, ma anche in altri settori più esterni.

Gli esperti del settore europeo sono concordi nell’affermare che il 5G sarà essenziale in diversi ambiti: l’88% si aspetta che renderà possibili “prodotti e servizi che non sono ancora stati inventati”; l’85% un “aumento della produttività” e il “proliferare di nuove industrie”; mentre l’81% una “crescita per le piccole imprese e una competizione più globale”. Lo studio non ha coinvolto direttamente l’Italia, la cui economia basata principalmente su piccole e medie aziende potrebbe di fatto ricevere vantaggi sensibili dal deployment delle nuove reti mobile.

Tutti i principali settori professionali otterranno vantaggi dal 5G a tal punto che gli esperti del settore affermano che in pochi anni le nuove reti ripagheranno senza difficoltà il loro costo di impiego. Una delle conclusioni dello studio è che il 5G diventerà una “general purpose technology”, ovvero sarà considerata una base fondamentale per il sistema economico e per la vita sociale dei diversi paesi. Altre tecnologie considerate “general purpose” sono, per intenderci, l’elettricità e l’automotive, di cui non possiamo fare a meno e pervasive nell’economia e nella vita.

Secondo gli esperti, in definitiva, il 5G sarà una di quelle tecnologie che invaderà le nostre vite in maniera invisibile, e non solo un mero aumento della bandwidth. Le aziende dell’area EMEA credono in un aumento dell’efficienza delle reti e della cyber-security, ma anche nella possibilità di ridurre il numero di incidenti grazie alle smart city e alle tecnologie interconnesse di guida autonoma. Il 5G sarà anche in grado di consentire uno spostamento celere a chiunque ha difficoltà nei movimenti, oltre a fornire tutta una serie di servizi per la smart-home a tutti gli utenti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.