Submelius colpisce di nuovo l’Italia: nell’ultimo mese insidiati il 32% degli Italiani
8 agosto 2017
Consumer report boccia le soluzioni Surface, ma Microsoft risponde
10 agosto 2017

La battaglia legale che vede contrapposte Qualcomm e Apple si arricchisce di una nuova fase, con la US International Trade Commission che ufficialmente entrata a far parte della questione confermando

di aver aperto una procedura di investigazione.

Qualcomm ha richiesto all’ITC di intervenire con la sospensione dell’importazione, e conseguente vendita, di terminali iPhone all’interno del territorio nord americano. La motivazione portata avanti dall’azienda americana l’utilizzo improprio, da parte di Apple, di proprie tecnologie all’interno di terminali della famiglia iPhone 7 che integrano un modem sviluppato da Intel e non un chip Qualcomm.

Lo US International Trade Commission non ha fissato una tempistica precisa per la chiusura delle indagini, salvo specificare che punta a completare la procedura entro 45 giorni dalla data di inizio. E’ evidente che Apple rischia che venga ordinata la sospensione delle vendite di iPhone 7 dotati al proprio interno di modem Intel, una eventualit tutt’altro che da sottovalutare visto anche il peso in termini di fatturato generato da questa famiglia di prodotti.

E’ quindi ipotizzabile che questa ulteriore evoluzione della contrapposizione tra le due aziende possa portare a breve ad un punto d’incontro, con il quale poter superare la questione che ricordiamo stata originata dalla volont di Apple di non pagare pi a Qualcomm le royalties per l’utilizzo di proprie tecnologie in quanto considera gli accordi precedentemente sottoscritti non pi aderenti alla realt del mercato e decisamente troppo a favore di Qualcomm dal punto di vista economico.

Del resto non interesse di Apple quello di rischiare una sospensione delle vendite di propri prodotti, e tantomeno quello di Qualcomm di non trovare spazio per un nuovo accordo commerciale con Apple che possa ripristinare anche solo in parte il fatturato precedente generato dalle royalties per l’utilizzo delle proprie tecnologie.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.