google
Progetto Olitaly su StartMeUp
29 Aprile 2016
Yahoo, pronta una buonuscita di 55 milioni di dollari per Marissa Mayer
1 Maggio 2016

La ricerca del creatore dei Bitcoin potrebbe essersi conclusa, di nuovo. Dopo circa due anni da quando Newsweek aveva erroneamente stabilito in un uomo residente in California l’identit di Satoshi Nakamoto

arriva l’esito di un report congiunto di BBC, The Economist e GQ. Secondo il report l’inventore della criptovaluta l’imprenditore informatico australiano Craig Steven Wright, che ha fatto “coming out” e ha anche offerto delle prove sulla sua identit.

Il mistero che ruota intorno al creatore dei Bitcoin esiste da parecchio tempo, con il fantomatico esponente che veniva conosciuto con il nome fittizio di Satoshi Nakamoto. Con la conferma di Wright dovrebbero essere stati sedati tutti i dubbi (fino a una nuova smentita?), con l’imprenditore australiano che si trovato costretto a confessare la sua reale identit per mantenere al sicuro amici e conoscentida occhi indiscreti. Le indagini su Wright si erano fatte, infatti, oltremodo incessanti.

L’australiano era gi sospettato da mesi di essere l’inventore dei Bitcoin, e ha finalmente confermato la sua identit supportando la teoria con alcune prove tecniche. Wright ha mostrato delle chiavi il cui uso stato attribuito proprio a “quel Nakamoto”, con alcuni membri esperti della community che hanno confermato l’attendibilit delle dichiarazioni di Craig Wright. Sembra infatti che le chiavi siano davvero state usate agli albori della criptovaluta e che appartengano al suo creatore.

Nonostante la BBC sembri effettivamente convinta delle parole dell’informatico australiano, la versione di The Economist indubbiamente pi cauta. La rivista mantiene un certo scetticismo sottolineando che potrebbe non essere possibile, n ora e n mai, stabilire chi ha realmente creato la criptovaluta. Tuttavia Wright sembra aver fatto di tutto per evitare qualsiasi tipo di fama, ricchezza o pubblicit promettendo che l’intervista con la BBC rappresenter la prima e ultima volta in cui sar di fronte ad una videocamera.

La speranza dell’australiano quella di porre fine alle pressioni della stampa e alle speculazioni sulla reale identit di Satoshi Nakamoto. Dal raid di dicembre, in cui le autorit australiane avevano trovato una serie di computer sospetti (ma non efficaci al fine di stabilire l’identit di Nakamoto), Wright stata la vittima di una caccia all’uomo continua da parte di una serie di reporter, caccia che ha compromesso anche i rapporti con amici e parenti. L’informatico potrebbe essere chiamato nei prossimi giorni a consegnare ulteriori prove.

“Sono state create un sacco di storie sul mio conto e non mi piace far soffrire le persone a cui tengo. Non voglio che loro siano influenzate da quanto sta avvenendo”, ha dichiarato l’australiano ai microfoni della BBC. “Io voglio solo lavorare, voglio continuare a fare quello che mi piace. Non sono in cerca di soldi, fama, n adorazione. Voglio solo essere lasciato in pace”.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.