Processori Intel Xeon per le nuove Workstation mobile HP ZBook
13 Novembre 2015
Il drone del futuro secondo DJI: vola da solo, segue il proprietario ed evita gli ostacoli
13 Novembre 2015

NVIDIA ha ufficialmente annunciato due nuove schede video della famiglia Tesla, destinate a venir utilizzate quali Hyperscale Accelerators in sistemi destinati ad ambiti di utilizzo nel machine learning.

Il primo

modello quello Tesla M40, una soluzione dotata di GPU GM200 con 3.072 CUDA cores abbinati a 12 Gbytes di memoria GDDR5 con frequenza di clock effettiva pari a 7 GHz. Di fatto si tratta delle stesse specifiche tecniche della scheda GeForce Titan Z destinata a sistemi desktop, con differenze unicamente nella frequenza di clock della GPU.

La seconda nuova scheda Tesla M4, il primo modello della serie Tesla a utilizzare un form factor con scheda PCI Express a met altezza. Questa soluzione stata sviluppata per venir abbinata a sistemi server di piccole dimensioni, sfruttandone al meglio il consumo complessivo che raggiunge i 75 Watt di picco. Lato GPU troviamo un modello GM206 con 1024 CUDA cores, abbinato a 4 Gbytes di memoria GDDR5 con frequenza di clock pari a 5 GHz effettivi. Entrambe le schede sono caratterizzate dall’utilizzare un sistema di raffreddamento completamente passivo: saranno le ventole integrate nel server che permetteranno di assicurarne l’adeguata dissipazione termica.

Accanto alle due nuove schede NVIDIA ha annunciato il pacchetto “NVIDIA Hyperscale Suite“, grazie al quale permettere ai servizi web di poter sfruttare rapidamente e in modo efficace la potenza di calcolo messa a disposizione dalle GPU NVIDIA. Particolarmente interessante a questo riguardo una specifica versione di FFmpeg che supporta gli engine hardware di NVDIIA per l’encode e il decode in grado di velocizzare considerevolmente le operazioni di processamento del video e di transcoding rispetto ad una struttura in datacenter composta da sole CPU tradizionali.

Con queste due nuove schede NVIDIA estende la gamma di proposte Tesla, proponendo modelli che trovano quale ambito di utilizzo di riferimento i sistemi destinati al machine learning. Se Tesla M40 una scheda molto potente, forte dell’architettura a singola GPU, per Tesla M4 la scelta stata quella di fornire un prodotto in grado di bilanciare adeguata potenza di calcolo con dimensioni compatte e un livello di consumi complessivo molto ridotto.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.