Nasce QualityCare: web e app per migliorare la qualità di vita dei pazienti con psoriasi
2 Dicembre 2015
TIM lancia la SuperFibra da 300 Mbps e 20 Mbps in upload
2 Dicembre 2015

Con WOW FI i modem Fastweb diventano punti d’accesso gratuiti e riservati alla community dei clienti dell’operatore a banda ultralarga. Lo ha annunciato la societ all’interno di un evento a Milano,

con il capoluogo della Lombardia che la prima citt ad accedere al servizio. A seguire, WOW FI arriver a Roma, Firenze, Torino, Bologna, Genova e in tutte le altre citt coperte da Fastweb. Quando per l’esattezza? Questione di pochi mesi a detta della societ.

Ogni utente pu decidere se condividere la connessione di casa o non farlo.

L’idea della connessione ad internet “di casa” condivisa era gi stata sdoganata in Italia da Vodafone nei primi mesi dell’anno e adesso arriva anche per i clienti Fastweb. In quest’ultimo caso ad essere condivisa sar la connessione in fibra ottica, con la societ che garantisce “processi di autenticazione sviluppati per la massima semplicit e sicurezza della connessione”. Partecipare alla community offrendo e ricevendo il servizio non prevede spese aggiuntive, ha annunciato inoltre l’operatore.

Il servizio stato lanciato in anteprima in diciannove citt di medie dimensioni, ma adesso viene abilitato a Milano con 45 mila hot spot che si aggiungono ai 150 mila gi attivi. WOW FI arriver a Roma, Firenze e Torino a marzo, a Bologna e Genova ad aprile e nelle restanti citt entro la fine del 2016.

Ogni utente, fra i privati, le famiglie o chi ha Partita Iva, pu naturalmente scegliere se condividere la propria connessione di casa o non farlo, dando la possibilit alla community di sfruttare quella parte di banda che altrimenti non verrebbe utilizzata. I vantaggi sono molti: chi offre la connessione pu riceverla in giro per la citt navigando cos in Wi-Fi senza consumare la tariffa dati utilizzata sullo smartphone e impattando meno sulla durata della batteria del dispositivo.

La condivisione inoltre una facolt dei membri di WOW FI, non un obbligo.

La condivisione inoltre una facolt dei membri di WOW FI, che possono decidere in ogni momento di abbandonare la community. Fastweb promette standard elevatissimi per la sicurezza dei dati: le reti di “proprietario” e “ospite” sono assolutamente separate, mentre l’autenticazione avviene la prima volta tramite la ricezione di un SMS sul numero telefonico. Cos come avevamo visto con Vodafone, la rete di casa non subir un degrado prestazionale visto che sulle reti “ospiti” verr utilizzata solo la banda in esubero.

“WOW FI un servizio innovativo che risponde al desiderio dei nostri clienti di continuare a navigare alla massima potenza e con la qualit Fastweb sempre e ovunque”, ha dichiarato l’ad di Fastweb Alberto Calcagno. “La nostra soluzione di wi-fi condiviso unica, perch progettata e realizzata interamente in Fastweb, in modo da garantire controllo, qualit e sicurezza. semplice e pratica, perch non richiede app o ripetuti login, ed estremamente sicura perch progettata per tutelare al massimo sicurezza e privacy dei clienti”.

Comments are closed.