GO internet, partnership con Enel Open Fiber per la fibra a 1 Gigabit in Italia

C’è parecchio fermento per la fibra ottica in Italia. Dopo l’annuncio degli accordi fra Fastweb e TIM per trasformare la FTTC di alcune città italiane in FTTH è GO internet

che torna a parlare di fibra. La società ha infatti comunicato di aver sottoscritto un accordo con Enel Open Fiber (EOF) per fornire connessione a banda ultralarga fino a 1Gbps in modalità FTTH nelle città previste dal piano strategico di EOF, in linea con l’Agenda Digitale Europea e la Strategia Italiana per la banda ultralarga.

Il piano di EOF è già partito a Perugia, dove GO internet ha attivato i primi clienti del progetto pilota. GO internet ad oggi opera con tecnologia LTE e Wimax nelle Marche e in Emilia Romagna, ma grazie ad EOF può espandere la propria attività e raggiungere nuove regioni, incrementando ulteriormente la propria presenza sul territorio nazionale.

“Grazie al Fiber to the Home e al servizio LTE fino a 100 megabit già attivo e offerto a prezzi particolarmente competitivi, GO internet potrà operare in fasce di mercato differenziate, offrendo servizi dedicati sulla base del target e rafforzando al tempo stesso la presenza in segmenti fondamentali come il business e lo small business”, ha dichiarato Alessandro Frizzoni, Amministratore Delegato di GO internet.

Attraverso l’accordo GO internet ed Enel Open Fiber porteranno la connessione in fibra direttamente alle abitazioni. Tramite la propria infrastruttura Enel trasporterà dallo shelter fibra spenta, la quale verrà utilizzata da GO per offrire il servizio di connettività attraverso un modem Wi-Fi. La connessione fino a 1Gbps è pensata per le esigenze di connettività moderna, come la diffusione di contenuti multimediali sulle smart TV 4K o per la domotica.