Via Serroni 58, 84091 Battipaglia (Sa)
24 core in una CPU per le nuove soluzioni Intel Xeon Broadwell-EX

24 core in una CPU per le nuove soluzioni Intel Xeon Broadwell-EX

Passano a 24 quale massimo, dai precedenti 18, i core che possono venir messi a disposizione dai processori Xeon della famiglia E7 di nuova generazione. Parliamo dei modelli Xeon E7-8800 v4
e Xeon E7-4800 v4 che Intel ha annunciato ufficialmente in questi giorni, basati su architettura nota con il nome in codice di Broadwell-EX. Queste soluzioni sono proposte da Intel per i sistemi server multisocket di fascia più alta, mantenendo compatibilità con le piattaforme della famiglia Brickland basate sulle CPU Xeon E7 8800 v3 e 4800 v3 di precedente generazione a condizione di aggiornare il bios della scheda madre. La microarchitettura alla base di queste CPU è quella Broadwell, con tecnologia produttiva a 14 nanometri: questo ha permesso di incrementare il numero di core sino ad un massimo di 24 per socket, con un parallelo aumento della quantità di cache LLC (Last Level Cache) integrata nel processore. Nei modelli top di gamma la cache arriva a una capacità complessiva di 60 Mbytes, contro i 45 Mbytes delle proposte di precedente generazione basate su architettura Haswell-EX. Non cambia quindi il quantitativo relativo della cache, che è pari a 2,5 Mbytes per ogni core integrato nel, processore. Non cambia il controller memoria, sempre di tipo quad channel DDR4 con la possibilità di installare sino a 3 moduli memoria per ogni canale così da raggiungere una capacità massima di 24 moduli per ogni socket di processore. La risultante è quella di poter raggiungere una dotazione di memoria di sistema di 12 Terabytes quale massimo, abbinando 96 DIMM su una piattaforma a 4 socket. Oltre ad un terzo link QPI integrato in ogni processore, caratteristica che permette in una configurazione quad socket ad ogni processore di comunicare direttamente con i 3 restanti, troviamo anche l'inserimento della modalità COD (Cluster on Die) anche per configurazioni a 4 socket. Questa funzione permette di incrementare le prestazioni velocistiche dividendo i core, la cache last level gli home agents all'interno di cluster distinti che operano all'interno di un dominio NUMA. In questo modo viene ridotta la latenza di accesso alla LLC, con un impatto positivo sulle prestazioni velocistiche. Nei processori Haswell-EX la modalità COD era presente ma limitata alle sole configurazioni a 2 socket. Intel posiziona i nuovi processori tra le soluzioni di fascia più alta, in diretta contrapposizioni con sistemi basati su CPU Intel Power8. Nel confronto con queste architetture Intel dichiara prestazioni velocistiche pari a 1,4x, un consumo che può raggiungere la metà e un rapporto tra prestazioni e costi che è superiore sino a 10 volte. I prezzi sono molto lontani da quelli abituali per le soluzioni consumer: si parte da un minimo di 3.000 dollari sino a superare i 7.000 per la declinazione con 24 core e TDP pari a 165 Watt.

 317,    Blogs

Chi siamo

logo contatti notelseit

Notelseit si occupa di registrare un dominio, attivare servizi di hosting, server dedicati e vps, realizzare siti web a Battipaglia e inserirli nei motori di ricerca .

Contatti

Sede Legale: Via Serroni 58

84091 Battipaglia SA
Tel: +39 (828) 17 76 329