Fastweb, fibra a 200Mbps in comuni medi e piccoli: 500 città coperte entro il 2020

Nel corso della giornata di martedì Fastweb, una delle società che prima fra tutte ha creduto nella fibra ottica e nella banda ultralarga in Italia, ha annunciato il potenziamento della propria

rete in fibra fino ad un massimo di 200Mb/s in oltre 500 città del Belpaese. Il piano dovrebbe essere portato a termine entro quattro anni, con il 2020 che sancirà la conclusione dei lavori del provider internet se "le condizioni di mercato rimarranno favorevoli", ha fatto sapere la società.

Con la sua rete in fibra ottica Fastweb coprirà il 30% della popolazione italiana entro la fine del 2016, percentuale che si traduce in circa 7,5 milioni di famiglie. Le prime città ad essere collegate fino a 200 megabit al secondo l'11 aprile saranno comuni di medie e piccole dimensioni, cominciando da Arezzo, Viterbo, Riccione, Rimini, Trento, Massa, Pistoia, Caserta, e a seguire ci saranno "nuove aperture in ogni mese successivo" per raggiungere i traguardi fissati dalla società.

Si punta ad un milione di nuove case coperte dalla fibra a 200Mb/s per fine 2016, 13 milioni di case nel 2020. L'approccio di Fastweb sembra finalmente allontanarsi rispetto a quello di altri operatori italiani che puntano a realizzare le proprie reti in fibra sulle aree cosiddette a basso rischio di mercato. Di contro Fastweb punta a coprire le zone distanti dai grossi centri urbani, quelle che a detta dell'operatore "hanno più bisogno dell'infrastruttura a banda ultralarga per essere competitive".

I lavori procederanno in due filoni paralleli: da una parte ci sarà l'obiettivo di collegare in fibra nuove città di medie dimensioni di massimo 100 mila abitanti con la tecnologia eVdsl che consente di raggiungere i 200Mbps, dall'altra ci sarà l'upgrade ad eVdsl anche nelle città di dimensioni medio-grandi che sono già raggiunte dalla fibra ottica grazie al piano Fastweb 2014-2016. La società intende investire 500 milioni interamente autofinanziati nei prossimi anni, dal 2017 al 2020.

"Il piano che annunciamo oggi è estremamente importante per l’Italia", ha osservato martedì l'ad Fastweb Alberto Calcagno. "Come prima cosa, porta 200 megabit al secondo agli italiani partendo dalla provincia e dai centri minori. La mia speranza è che qualunque giovane di queste cittadine che desideri fare una professione digitale sia in grado di sceglierla ed esercitarla senza essere obbligato a trasferirsi in una grande città".

Calcagno ha infine detto che "l’Italia sta risalendo la classifica della diffusione della banda ultralarga anche grazie anche all'incisiva azione del Governo". Il piano Fastweb annunciato martedì è un ulteriore tassello che si aggiunge ai lavori in corso per rendere l'Italia sempre più competitiva rispetto alle altre realtà europee e mondiali, con il fine di rendere la fibra più democratica e non un lusso per i cittadini delle grandi città del Belpaese.


 263,    Blogs

Chi siamo

logo contatti notelseit

Notelseit si occupa di registrare un dominio, attivare servizi di hosting, server dedicati e vps, realizzare siti web a Battipaglia e inserirli nei motori di ricerca .

Contatti

Sede Legale: Via Serroni 58

84091 Battipaglia SA
Tel: +39 (828) 17 76 329