HTC 10 e Vive per ora non bastano a rilanciare il fatturato

HTC 10 e Vive per ora non bastano a rilanciare il fatturato

HTC ha recentemente ufficializzato i risultati sul fatturato registrato nel mese di maggio 2016, pari a 6,75 miliardi di dollari taiwanesi (poco più di 200 milioni di dollari USA). Vendite,

quindi, in calo anche nel mese scorso, se si confronta il dato con quello ottenuto nello stesso periodo del 2015: il fatturato si è ridotto del 37,41% su base annua, pur mostrando segnali di ripresa rispetto alle vendite del mese di aprile 2016 (5,751 milioni di dollari, -57,53% su base annua).

In termini sostanziali, i due attuali prodotti di punta del produttore taiwanese, HTC 10, per quanto riguarda il business smartphone, ed il visore HTC Vive, con il quale l'azienda sta esplorando l'emergente mercato della Realtà Virtuale, non sono stati ancora in grado di determinare una netta ripresa delle vendite. Un dato che, a ben riflettere, non sorprende più di tanto, soprattutto per quanto riguarda il visore Vive che non ha mai avuto l'ambizione di porsi come un prodotto di massa, destinato a generare grandi volumi di vendita in un mercato che si trova agli albori.

Fonte: HTC

Sul fronte smartphone, HTC 10, uno dei top gamma del produttore taiwanese più riusciti degli ultimi anni, nonostante le indubbie doti intrinseche, non è riuscito, da solo, a sostenere le vendite in calo ormai da molti mesi. Le vicende della distribuzione di HTC 10 nel mercato italiano fanno storia a sé, perché, come noto, la scelta di chiudere la divisione italiana dell'azienda, ha avuto un impatto negativo sulla rete di vendita. Anche se è possibile effettuare l'acquisto di HTC 10 tramite lo store online dell'azienda, la situazione della distribuzione in Italia tramite rivenditori fisici resta sospesa nel limbo.

Per avere un quadro ancor più chiaro sui risultati finanziari di HTC, sarà opportuno attendere il bilancio complessivo del secondo trimestre fiscale che si chiuderà a fine mese. Il CEO di HTC Cher Wang, rivolgendosi agli investitori all'inizio di giugno, ha porto le scuse a nome della compagnia per le perdite in bilancio registrate nel 2015, sottolineando, al tempo stesso, che HTC è tuttora impegnata in un'attività di riorganizzazione delle strutture aziendali che dovrebbe - quanto meno nelle intenzioni dei vertici - determinare un'inversione di tendenza rispetto a quanto emerso nei mesi scorsi.

Vi è da dire che, pur non generando consistenti volumi di vendite, il visore Vive continua a tenere alto l'interesse degli investitori che continuano a credere nelle potenzialità del prodotto. Alla fine della settimana scorsa, anche grazie al Computex di Taipei che ha dato nuova visibilità al visore, il titolo di HTC ha superato la barriera dei 100 dollari taiwanesi per azione (3,08 dollari USA) con un trend in crescita. HTC ha oggettivamente un vantaggio competitivo rispetto alle altre aziende che operano nel mercato dei visori VR e, per ora, tanto basta a mantenere alto l'interesse degli azionisti.


 251,    Blogs

Chi siamo

logo contatti notelseit

Notelseit si occupa di registrare un dominio, attivare servizi di hosting, server dedicati e vps, realizzare siti web a Battipaglia e inserirli nei motori di ricerca .

Contatti

Sede Legale: Via Serroni 58

84091 Battipaglia SA
Tel: +39 (828) 17 76 329