Via Serroni 58, 84091 Battipaglia (Sa)

La Gran Bretagna pensa ad un sistema per ricaricare i veicoli elettrici durante il viaggio

Il governo britannico ha deciso di avviare un programma pilota che avr il compito di indagare l'effettiva possibilit di realizzare in uno scenario reale un sistema di ricarica per i
veicoli elettrici che non imponga la sosta del mezzo: l'idea di base quella di integrare al di sotto del manto stradale appositi generatori capaci trasferire senza cavi o contatti fisici l'energia al veicolo che transita al di sopra di essi. Il sistema stato gi sperimentato in Corea con un piccolo sistema di tram e funziona secondo il principio fisico dell'accoppiamento magnetico per risonanza. Per oltre un secolo ingegneri e scienziati hanno cercato di individuare un modo di trasmettere energia elettrica senza collegamenti fisici, ma in moltissimi casi il risultato stato quello di ottenere soluzioni poco efficienti e poco pratiche. Un buon esempio del funzionamento dell'accoppiamento magnetico per risonanza offerto da quanto accade a un bicchiere di cristallo quando si trova nella stessa stanza di una cantante d'opera. Le onde acustiche emesse dalle corde vocali della cantante si diffondono nella stanza e vanno a colpire il bicchiere, il quale vibra a sua volta. Quando la cantante emette una nota che ha la stessa frequenza naturale del bicchiere, ciascun ciclo amplifica le vibrazioni fino a quando non sono sufficientemente intense da romperlo. La voce entra in una speciale relazione con il bicchiere trasferendo ad esso pi energia rispetto a quella trasferita ad altri oggetti, non in risonanza, presenti nella stanza. Allo stesso modo una bobina trasmittente pu inviare onde elettromagnetiche regolate alla stessa frequenza di vibrazione di una bobina ricevente, cos da trasferire energia ad essa in maniera molto efficiente. Con questo sistema i ricercatori coreani sono stati capaci di ottenere un'efficienza del 75% nel trasferimento di energia, mantenendo il corpo del veicolo ad una distanza di 20 centimetri dal manto stradale. Un'auto elettrica pu quindi raccogliere energia con un accoppiamento magnetico per risonanza grazie a delle bobine collocate sotto il manto stradale e ad altre bobine riceventi installate nella parte inferiore del veicolo. Il problema di questo sistema per il costo: il progetto coreano riguardava un piccolo tram operante continuamente su un percorso prestabilito. Le auto generalmente percorrono pi di frequente brevi distanze e solamente in rare situazioni arrivano al limite dell'autonomia e, per di pi, trascorrono molto tempo restando parcheggiate quando le operazioni di ricarica non sono un problema. Il ministro dei trasporti Andrew Jones ha commentato: "La possibilit di ricaricare veicoli a bassa emissione durante il viaggio offre prospettive interessanti. Il governo si sta gi impegnando in un progetto di 500 milioni di sterline per i prossimi cinque anni per mantenere il Paese in prima linea su questa tecnologia, che aiuter a spingere i posti di lavoro e la crescita nel settore. Continuamo ad esplorare opzioni sul modo di migliorare i trasporti e rendere i veicoli a bassa emissione accessibili a famiglie e aziende". La sperimentazione avr una durata di 18 mesi dopo i quali, a seconda dei risultati ottenuti, potr essere seguita da un test sulle strade reali. Highways England, la societ che si occupa della gestione autostradale, inoltre impegnata nell'obiettivo di lungo termine dell'installazione di stazioni di ricarica ogni 20 miglia sulla rete delle autostrade, come parte del Road Investment Strategy del governo.

 496,    Blogs

Chi siamo

logo contatti notelseit

Notelseit si occupa di registrare un dominio, attivare servizi di hosting, server dedicati e vps, realizzare siti web a Battipaglia e inserirli nei motori di ricerca .

Contatti

Sede Legale: Via Serroni 58

84091 Battipaglia SA
Tel: +39 (828) 17 76 329