Via Serroni 58, 84091 Battipaglia (Sa)

TIM, Wind, norme per il roaming UE violate: ecco come chiedere il rimborso

È ancora una volta l'Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori (ADUC) a parlare della questione del roaming UE con toni non del tutto pacati: "I gestori italiani sono poco
inclini ad abbassare le tariffe, si sa. E così, nonostante dal 30 aprile 2016 telefonare dall'Europa doveva costare di meno, Telecom e Wind avevano fatto in modo che così non fosse", scrive in una nuova nota l'associazione riferendosi ad un argomento che abbiamo già trattato sulle nostre pagine. TIM e Wind avevano aderito alle nuove direttive in fatto di roaming europeo in maniera non del tutto adeguata: TIM attivando opzioni a pacchetto come tariffa base, Wind offrendo la tariffa a consumo solo a richiesta. All'interno di questa situazione poco chiara è intervenuta l'Agcom, che ha diffidato entrambi gli operatori telefonici obbligandoli a comunicare le nuove strategie adeguate alle norme UE prima del 30 giugno. Come abbiamo già scritto, TIM ha risolto (in parte) la situazione eliminando Europa Daily Basic e offrendo una tariffa a consumo. Secondo l'Aduc però non basta: "Alla pagina sul roaming dall'estero infatti figurano diverse opzioni ma non la tariffazione a consumo, informazione relegata in un angolino sperduto della pagina, assolutamente insufficiente ad informare adeguatamente il consumatore sull'esistenza di questa possibilità", si legge nella nota. Diversa la situazione di Wind, che invece definisce opzione la tariffa a consumo e "Tariffa Base dall'estero" il pacchetto tariffario per cui la società è stata diffidata da Agcom, ma dovrebbe essere l'esatto opposto. Aduc quindi chiede che "l'intervento dell'Agcom non debba esaurirsi qui", ma invita l'associazione a spingere i due gestori telefonici ad offrire chiarezza sull'argomento ai propri clienti. L'Aduc si chiede infine: "Che ne è dei soldi spesi in opzioni flat per chiamate, SMS e connessioni dati dal'estero - attivate senza consenso del cliente - per chi ha viaggiato dal 1 maggio al 4 luglio 2016?" Chi si è ritrovato con "Europa Daily Basic" di TIM o con "Offerta per la nuova regolamentazione valida in Unione Europea" di Wind può di fatto chiedere un rimborso degli importi pagati in eccedenza ai massimi tariffari previsti dalle norme UE attraverso una raccomandata AR di messa in mora o via PEC. Per le procedure dettagliate vi invitiamo a visitare questa pagina del sito dell'Aduc.

 270,    Blogs

Chi siamo

logo contatti notelseit

Notelseit si occupa di registrare un dominio, attivare servizi di hosting, server dedicati e vps, realizzare siti web a Battipaglia e inserirli nei motori di ricerca .

Contatti

Sede Legale: Via Serroni 58

84091 Battipaglia SA
Tel: +39 (828) 17 76 329