Droni: grande successo per quelli gonfiabili
10 Febbraio 2016
5 suggerimenti per scegliere la migliore soluzione di crittografia
14 Febbraio 2016

Indossabbili e realtà virtuale sono due temi che che troveranno spazio più prepotentemente nelle cronache di questo 2016. In entrambi i casi molta dell’attenzione del pubblico è catalizzata verso le applicazioni

consumer, ma a ben guardare saranno le ricadute professionali a dare grande slancio a entrambi i temi. Fare il tour virtuale di una casa, dell’interno di un’auto o analizzare dall’interno un progetto fatto al CAD saranno applicazioni in cui la realtà virtuale troverà un mercato di sbocco e anche per quanto riguarda le tecnologie indossabili il discorso potrebbe essere simile. Il primo pensiero va certamente agli smart glass, che in alcune realtà, come nel campo della manutenzione, trovano già progetti molto interessanti, ma Ford, pioniera della catena di montaggio, ha mostrato come anche gli indossabili ‘da polso’ possano diventare uno strumento per migliorare le performance aziendali. “Abbiamo esplorato diverse soluzioni per migliorare i processi di produzione nelle nostre strutture per rendere le operazioni sempre più efficienti”, ha dichiarato Linda Cash,
Vice Presidente Produzione, di Ford Europa. “La possibilità di affidarsi allo schermo di un dispositivo mobile per affiancare i processi di controllo qualità aiuta a incrementare i livelli di precisione ed efficienza, riducendo contemporaneamente lo stress e l’impegno fisico”.

Ford ha sviluppato un’app che permette ai tecnici del controllo qualità di effettuare in pochi istanti verifiche specifiche sulle auto in catena di montaggio, interrompendo la linea produzione se necessario e migliorando nel contempo sia la precisione che l’efficienza dei controlli, come è emerso dai trial che la casa dell’Ovale Blu ha portato avanti nella sua fabbrica di Valencia. Lo sviluppo della soluzione è invece avvenuta nel nuovo laboratorio a Dearborn, Michigan, dedicato esclusivamente allo studio delle possibili applicazioni dei ‘wearable device’. Al momento l’indossabilità del sistema non è quella di una fitness band, in quanto è fondamentale avere un display di ampie dimensioni con cui interagire: l’app è implementata all’interno di un dispositivo indossabile al polso, basato su uno smartphone Samsung. Il suo vantaggio è però quello di superare la necessità di utilizzare un PC e quella di stampare materiali. Dai calcoli di Ford questo permette di risparmiare ai tecnici più di un chilometro al giorno di percorsi a piedi, riducendo nel contempo il consumo di carta.

Quando avremo soluzioni che proietteranno direttamente sulla pelle (o sulla manica) oppure smart glass di nuova generazione troveremo nuovi modi di interazione , ma al momento è certamente interessante vedere come questo tipo di tecnologia sia pronta per entrare nelle linee di produzione del livello delle catene di montaggio automobilistiche.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.