IObit rilascia Advanced SystemCare 9: velocizzare e pulire Windows
24 Novembre 2015
Batterie agli ioni di litio più sicure e stabili grazie ad un elettrolita acquoso
24 Novembre 2015

L’avvento sul mercato dei dispositivi mobile, iniziato con i PC portatili anni addietro e culminato con la diffusione di smartphone e tablet ha cambiato sensibilmente il modo di lavorare. Il lavoro

in mobilit permette al lavoratore di essere pi produttivo e all’azienda pi competitiva, migliorando la soddisfazione delle persone. Pur a fronte di innegabili vantaggi, questa trasformazione ha presentato anche nuovi rischi: perdita di dati, furto di informazioni, privacy e governance dei dati. Le aziende si trovano sempre pi nella condizione di dover monitorare il flusso di dati in entrata e uscita.

Esigenza che viene stimolata anche dal bisogno di dimostrare la conformit a nuovi requisiti normativi che in Europa e nel resto del mondo sono stati definiti nel corso degli ultimi anni e obbligheranno sempre di pi aziende e organizzazioni ad adottare precise pratiche per la gestione del rischio. Diventa quindi fondamentale per le imprese adottare una strategia olistica per la sicurezza della mobilit, capace di monitorare e gestire ogni nodo della mobilit, dalle comunicazioni ai dispositivi con particolare attenzione alle informazioni residenti nei dispositivi e in circolo sulla rete.

zoom

Bring Your Own Device – BYOD

A livello globale, quasi il 90% dei reparti informatici aziendali attua, in una forma o nell’altra, una politica BYOD (acronimo che sta per Bring your own device), consentendo ai dipendenti di portare il proprio dispositivo sul posto di lavoro. Nei paesi dell’Unione europea, il 48% delle imprese fornisce ancora i dispositivi portatili a una parte del personale, se non a tutto. La percentuale sale a 88% nel caso delle grandi imprese. Ma il trend non si limita ai dispositivi: sempre pi spesso i dipendenti si portano sul posto di lavoro anche le loro app (BYOA) e le utilizzano. – Fonte: Vodafone

Choose Your Own Device – CYOD

Il CYOD rappresenta una via di mezzo tra il BYOD spontaneo e la fornitura verticistica di dispositivi aziendali. I programmi CYOD gestiti dalle aziende permettono ai dipendenti di scegliere un dispositivo mobile in mezzo a una gamma di prodotti approvati dalla societ. Hanno inoltre il vantaggio di riportare l’ago della bilancia a pendere verso i reparti IT, oltre che di aumentare la soddisfazione dei dipendenti con una scelta di dispositivi pi ampia. Fonte: Vodafone

Tablet e Smartphone su, PC gi

Il 2012 ha visto un’impennata nelle vendite dei tablet, con pi di 50 milioni di unit vendute nell’ultimo trimestre e un incremento del 75% rispetto all’anno precedente. Nel quarto trimestre del 2012 sono invece precipitate le vendite di PC come non accadeva da pi di cinque anni: queste due azioni combinate hanno cambiato lo scenario. Nel 2014 sono stati venduti pi di 1,2 miliardi di smartphone, con un aumento del 28% rispetto al 2013. Si prevede che nel 2015 le vendite globali di smartphone arrivino a sfiorare il miliardo e mezzo per arrivare a due miliardi nel 2019. – Fonte: Vodafone

Volume e velocit dei dati

Il volume dei dati mobili sta esplodendo. Nel 2015, il traffico globale dei dati mobili cresciuto del 59% e il trend destinato a continuare, con un tasso composto di crescita annuale del flusso di dati che si prevede del 66% per il periodo 2012-2017. Non solo il traffico dei dati ad aumentare vertiginosamente, ma anche la velocit di connessione: gi nel corso del 2014 le velocit medie globali di connessione dei dispositivi mobili sono cresciute del 20%. – Fonte: Vodafone

Servizi Cloud e mobile Big Data

Il proliferare delle applicazioni cloud fondamentale nella transizione verso il lavoro mobile. Circa il 75% del traffico dati mobile avviene attraverso il cloud, e si prevede che nei prossimi quattro anni si arriver all’84%. La combinazione di big data e analisi avanzate semplificher la visualizzazione di numeri e informazioni. I dispositivi mobili come i tablet sono la piattaforma ideale per presentare i dati in forma visuale. – Fonte: Vodafone

Quali sono i numeri della mobilit? Entro la fine del 2015 la popolazione dei lavoratori mobile raggiunger gli 1,3 miliardi di individui, pari ad un quarto circa dei dipendenti in tutto il mondo, e con un tasso di crescita di circa due milioni alla settimana. Numeri impressionanti, ma non sorprendenti: come detto precedentemente la mobilit alimenta un circolo virtuoso. Mobilit vuol dire flessibilit, che si traduce in maggior produttivit, migliore competizione, efficienza nei processi decisionali ed infine maggior soddisfazione di dipendenti e clienti.

Comments are closed.