LA TOP 5 dei malware in Italia di settembre 2015 a cura di ESET: gli internauti italiani minacciati dal trojan Wauchos
8 Ottobre 2015
Twitter, Jack Dorsey pronto a ridimensionare l’organico
11 Ottobre 2015

MakerBot sta licenziando il 20% dello staff per la seconda volta negli ultimi sei mesi, citando “dinamiche di mercato” e l’incapacit di raggiungere “traguardi ambiziosi” quali ragioni principali. La compagnia sta

inoltre liberando uno dei due immobili occupati ad Industry City, un complesso di produzione situato a Brooklyn.

La compagnia apporter anche qualche modifica al team dirigenziale per “meglio concentrarsi sulle persone e sull’ecosistema MakerBot 3D”. L’annuncio stato dato dal CEOJonathan Jaglom in un post sul blog ufficiale della compagnia. “Stiamo affrontando sfide molto difficili in Makerbot. In tutto il settore della stampa 3D stiamo vedendo un tasso di crescita molto lento e anche MakerBot stata toccata” ha dichiarato Jaglom a The Verge.

Si tratta, come detto, della seconda tornata di licenziamenti dopo che Jaglom ha assunto il comando di Makerbot negli scorsi mesi. Egli ha lavorato precedentemente per Stratasys, una grande societ impegnata nel mondo delle stampanti 3D che ha acquisito MakerBot nel corso del 2013 con un esborso di 400 milioni di dollari. L’acquisizione ha per messo sotto pressione MakerBot, con la stessa Stratasys che ha fissato obiettivi monetari e di produzione piuttosto pesanti. “Ci sono stati obiettivi che credevamo di poter raggiungere quando li abbiamo definiti. Ci che abbimo previsto, pianificato e sperato sta diventando molto gravoso” ha affermato Jaglom.

Al di l delle difficolt del mercato della stampa 3D, comunque ancora emergente, non v’ da dimenticare che MakerBot sta attualmente affrontando anche un contenzioso legale dopo che gli azionisti hanno avviato una causa collettiva accusando la compagnia e Stratasys di aver commercializzato consapevolmente estrusori di stampa difettosi.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.