Gli italiani scelgono Android e iOS, Windows Mobile prossimo all’estinzione?
9 Novembre 2016
Iubar presenta PagheOpen, l’applicazione gratuita per la gestione paghe e contributi
10 Novembre 2016

NVIDIA ha superato per la prima volta un fatturato trimestrale di 2 miliardi di dollari nel terzo trimestre del proprio esercizio fiscale 2017, concluso alla fine del mese di ottobre. Il

dato in crescita del 54% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno e ha permesso di ottenere un aumento dell’utile netto decisamente sostanzioso: +120%. I risultati sono di forte crescita anche prendendo quale riferimento il trimestre precedente, che gi aveva dato segnali molto positivi per l’azienda: in questo caso il fatturato aumentato del 40%. mentre l’utile netto del 108%.

Alla base di questo risultato la risposta da parte del mercato alla disponibilit di schede video basate su architettura Pascal, introdotte da NVIDIA nelle prime versioni durante il mese di maggio 2016 ma che in questo terzo trimestre sono di fatto state proposte con modelli disponibili in quasi tutti i segmenti di mercato.

Un incremento cos consistente del fatturato stato ottenuto con una incidenza inferiore sui costi operativi, aumentati dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In aumento anche il margine lordo, passato dal precedente 56,3% all’attuale 59%.

Di particolare interesse, nelle parole del CEO Jen-Hsun Huang, i risultati ottenuti nell’ambito delle soluzioni per il deep learning. NVIDIA da tempo impegnata con le proprie GPU in questo settore, particolarmente interessante per le prospettive di sviluppo che introduce e che vedono le GPU quale strumento di elaborazione particolarmente indicato per questo tipo di utilizzo.

Le stime di fatturato per l’ultimo trimestre dell’anno fiscale 2017 sono altrettanto positive: NVIDIA si attende infatti vendite per un totale di circa 2,1 miliardi di dollari USA, con una forbice di variazione pari al 2% verso l’alto e verso il basso.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Italiano