5 Gbps su cavo Ethernet tradizionale: approvato il nuovo standard
29 Settembre 2016
Talentia HCM App, lo strumento efficace per essere sempre connessi al business
29 Settembre 2016

Debutto entro la fine dell’anno per le prime schede video AMD basate su GPU Vega di prossima generazione? La risposta sembra essere positiva, alla luce delle indiscrezioni anticipate dal sito Fudzilla

a questo indirizzo, ma quello che vedremo inizialmente sul mercato saranno schede destinate al segmento professionale e solo in un secondo tempo schede per i videogiocatori della famiglia Radeon.

Una scelta di questo tipo allineata alle informazioni ufficialmente fornite da AMD nelle scorse settimane: l’azienda ha infatti indicato il lancio delle prime soluzioni Vega per i videogiocatori enthusiast nel corso della prima met del 2017. Parliamo in questo caso delle proposte appartenenti alla famiglia Radeon, mentre per le schede professionali la gamma FirePro quella proposta da AMD.

Le prime schede video Vega per il mercato professionale, destinate all’utilizzo sia in workstation grafiche sia per calcolo parallelo in datacenter, integreranno presumibilmente memoria High Bandwidth Memory di seconda generazione in quantitativo pari a 16 Gbytes, al pari del resto di quanto offerto da NVIDIA con le schede Tesla P100 destinate ai sistemi di supercalcolo.

Non al momento dato sapere in quali versioni e in quali volumi queste schede verranno inizialmente proposte nel mercato professionale; tuttavia evidente in questo la strategia di AMD di proporre le prime GPU Vega a disposizione in un segmento di mercato, quello professionale, che tipicamente caratterizzato da una marginalit pi elevata. E’ tra workstation grafiche e calcolo parallelo in datacenter che NVIDIA ha costruito buona parte dei propri margini negli ultimi anni con le schede delle famiglie Quadro e Tesla: nulla di strano, quindi, che AMD voglia porre maggiore pressione competitiva sull’azienda americana introducendo Vega inizialmente in questa gamma di prodotti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Italiano