Dispositivi indossabili, un mercato che può superare i 173 milioni di pezzi nel 2019
16 Settembre 2015
I grandi istituti finanziari interessati alla tecnologia alla base delle criptovalute
17 Settembre 2015

La societ di analisi di mercato Canalys, specializzata in particolare sul settore delle stampanti 3D, afferma che il volume di consegne di questa categoria di prodotti cresciuto del 52%

nella sola prima met 2015 e che nel complesso sono state consegnate 88 mila stampanti 3D in tutto il mondo.

Secondo Canalys le alte vendite di quest’anno sono rappresentative della domanda proveniente sia dal mercato consumer, sia dal mercato business che cerca di trovare un modo di integrare la stampa 3D nelle proprie attivit. Tutto ci ha portato il valore di mercato complessivo derivato dalle vendite di stampanti 3D, materiali consumabili e servizi a crescere del 21%. Nella prima met del 2015 il settore cresciuto a 1,8 miliardi di dollari e Canalys si aspetta che il mercato 3D arrivi a 20,2 miliardi di dollari per il 2019.

A detenere il primato per quanto riguarda i volumi di consegne XYZprinting, con un market share del 22%, ovvero poco meno di 19 mila e 400 pezzi venduti. La ragione del successo di XYZprinting da ricercare, secondo Canalys, nella variet dell’offerta del produttore taiwanese. La compagnia ha pochi anni alle spalle ma ha gi rilasciato sei stampanti 3D accessibili, con tre nuovi modelli tra cui una stampante per uso alimentare in arrivo.

La linea Da Vinci velocemente divenuta popolare come una stampante 3D di partenza per i consumatori che cercano di entrare nel mondo della stampa 3D senza dissestare sensibilmente i propri risparmi. La vasta variet di opzioni disponibili include un modello di base, un modello con due testine di stampa, una versione Junior e presto un modello professionale che non richieder i filamenti proprietari.

Le stampanti XYZprinting rappresentano un’alternativa meno costosa alle stampanti 3D di marchi pi blasonati, con ovviamente un prezzo da pagare in termini di funzionalit. Sebbene le stampanti da Vinci non hanno alcune delle caratteristiche “per palati fini” che molte delle stampanti dei grandi player enfatizzano, comunque evidente che un’ampia parte dei consumatori non siano interessati a questo genere di particolarit.

Joe Kempton, analista per Canalys, ha commentato a tal proposito: “Si tratta di una tendenza evidente nel settore della stampa 3D, dove molte aziende piccole e medie stanno sperimentando il passaggio dai player di grandi dimensioni a vendor pi piccoli e locali che promettono la stessa qualit a prezzi sensibilmente inferiori”.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.