I contenuti esclusivi di Tidal fanno gola ad Apple, acquisizione all’orizzonte?
30 Giugno 2016
Oracle deve ad HP 3 miliardi di risarcimento danni
30 Giugno 2016

A fine aprileTIM attivava una nuova offerta su alcuni piani degli utenti, Europa Daily Basic, proprio a pochi giorni dal via della nuova rimodulazione dei costi di roaming in Europa.

Ai tempi non capivamo quali fossero le intenzioni dell’operatore, ma sono serviti pochi giorni per fugare tutti i dubbi in merito: Europa Daily Basic era il modo, che abbiamo definito creativo, con cui TIM si adeguava alle nuove direttive dell’Europa. Peccato che si trattasse di un modo illegale, a detta di Agcom.

Di seguito riportiamo cinque articoli in cui abbiamo approfondito l’argomento, in ordine cronologico:

In breve, dopo una serie di passaggi che abbiamo riportato nelle news precedenti l’Agcom ha obbligato a TIM ad adeguare le proprie tariffe e comunicare all’Agcom le azioni intraprese. Stessa sorte capitata a Wind: anche l’operatore arancione aveva applicato in maniera erronea le direttive imposte dall’EU in fatto di tariffe di roaming. Scaduti i termini temporali imposti dalla società, però, nulla pare essere cambiato sui due fronti: insomma, TIM e Wind continuano ad adottare le stesse tariffe illegali.

Stando ad un messaggio privato pubblicato da Mondo3 e inviato ad un utente da parte di TIM, non ancora ufficializzato, scopriamo che l’operatore ha previsto dei cambiamenti nel piano tariffario base in roaming UE, che riassumiamo di seguito:

  • Chiamate in uscita: 19 centesimi al minuto
  • Chiamate in entrata: 1,39 centesimi al minuto
  • SMS: 7 centesimi
  • Traffico dati: 9 centesimi al Megabyte
TIM pare quindi volersi adeguare alle direttive roaming, anche se non del tutto. La nuova tariffa, se ufficializzata e se unica, sarebbe conforme solo in caso di piano tariffario a consumo, mentre con quelli a pacchetto ci vorrebbe un’ulteriore tariffa apposita con clausole differenti. Aspettiamo quindi l’inizio della prossima settimana per conoscere ulteriori ragguagli sulla situazione, aspettando dall’altra parte anche la reazione di Wind alle bacchettate di Agcom.

Comments are closed.

Italiano
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.

Durante la navigazione potranno essere installati sul tuo dispositivo cookie tecnici, analitici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione della Notelseti Srls e di terze parti al fine di proporti pubblicità in linea con i tuoi interessi.