G DATA avvisa: il nuovo ransomware Manamecrypt usa vettori di infezione non convenzionali e blocca noti antivirus
14 Aprile 2016
Cresce il valore del mercato Internet of Things in Italia
15 Aprile 2016

Nonostante una serie di revisioni al ribasso per quanto riguarda la crescita del suo mercato semiconduttori, dovuto principalmente a stime inferiori al previsto per quanto riguarda tablet, smarthpone e PC, la

fonderia taiwanese TSMC ha comunque confermato l’obiettivo di crescita del fatturato per il 2016, compresa tra il 5% ed il 10%.

La societ ha inoltre rivelato di incrementare la produzione dei chip a 16nm con ulteriori miglioramenti sui tassi di resa. La fonderia ha inoltre conferato che i chip a 16 nanometri andranno a costituire oltre il 20% del fatturato totale di wafer nel 2016.

TSMC ha inoltre gi ricevuto vari tapeout (il progetto completo del chip da realizzare) da parte dei clienti per il processo a 10 nanometri nel corso del primo trimestre del 2016. “Stiamo preparandoci attivamente per ricevere ancor pi tapeout nei prossimi trimestri, che andranno a trainare una domanda consistente a partire dal secondo trimestre del 2017 fino al 2018” ha osservato il co-CEO Mark Liu.

Sul fronte dei 7 nanometri la fonderia taiwanese osserva che lo sviluppo ben avviato. “Abbiamo oltre 20 clienti impegnati in progetti intensivi con noi e ci aspettiamo di avere 15 tapeout di clienti nel 2017” ha sottolineato Liu. La fonderia si aspetta di muovere la sua tecnologia di processo a 7 nanometri verso la produzione in volumi durante la prima met del 2018.

Comments are closed.